Il Progetto

Siamo avvocate ed avvocati, giuriste e giuristi, legisti che si occupano con passione ed impegno, da molti anni, dei diritti delle persone omosessuali, trans e intersessuate.

Nel 2007 abbiamo dato vita all’Associazione Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford che, negli anni, ha realizzato progetti di rilevanza nazionale ed internazionale, al fianco di istituzioni, altre realtà associative e università italiane.

Partendo da un’idea che abbiamo a lungo coltivato e in cui abbiamo da sempre creduto, abbiamo redatto tre proposte di legge su altrettanti temi che riteniamo urgente affrontare:

matrimonio tra persone dello stesso sesso;

contrasto e prevenzione dell’omofobia e della transfobia;

modificazione dell’attribuzione del sesso.

Siamo convinti che la crescita che ci attendiamo per il Paese non ci sarà senza la crescita dei diritti per tutte e tutti e crediamo che lavorare concretamente per l’uguaglianza e la pari dignità sociale delle persone, non sia prerogativa di alcun partito in particolare.

Per tale ragione, offriamo queste proposte di legge a tutte e tutti i Parlamentari, di ogni partito e schieramento politico, per farle diventare un patrimonio comune e condiviso della XVII legislatura.

Chiediamo che, in maniera condivisa, i parlamentari le facciano proprie, le firmino e le depositino, impegnandosi a farle calendarizzare, discutere e sperabilmente approvare dal prossimo Parlamento.

Il percorso di elaborazione delle norme è stato del tutto indipendente e le ragioni che hanno portato a prediligere alcune scelte al posto di altre sono analiticamente illustrate nelle relazioni introduttive.

Nel redigere i testi abbiamo impiegato la nostra competenza giuridica. Siamo però coscienti del fatto che – come tutte le cose umane – questi progetti di legge siano perfettibili e l’esame in Parlamento potrà migliorarli.

Aggiornamento al 23 luglio 2013:

Le proposte di legge di questa campagna sono state presentate in entrambi i rami del Parlamento da parlamentari dei seguenti gruppi: M5S, PD, SEL, Scelta civica.

Siamo soddisfatti che parlamentari di gruppi diversi lavorino insieme per provare a far crescere il nostro Paese. La proposta di legge per combattere l’omofobia e la transfobia è stata presentata da parte di 216 deputati di 4 diversi gruppi, risultando una delle leggi più sottoscritte della storia repubblicana.

L’Iter legislativo è stato avviato:

Alla Camera sulla proposta di legge contro l’omofobia e la transfobia n.245 a prima firma dei deputati Scalfarotto (PD), Chimienti (M5S), Tinagli (Scelta civica), Zan (SEL), alla quale sono state abbinate la proposta di legge 1071 Brunetta (PDL) e 280 Fiano.
Nella seduta del 9 luglio la Commissione ha adottato il testo base, sostituito nella seduta del 22 luglio dall’emendamento 1.500 dei relatori. L’esame da parte dell’Aula è fissato a partire dal 26 luglio.

Al Senato sulle proposta di legge per l’estensione del matrimonio presentate, separatamente, dai senatori di SEL e del Movimento 5 Stelle e abbinate ad altra proposta di legge sul matrimonio presentata dal senatore Lo Giudice.

I resoconti dei lavori parlamentari sono disponibili nell’apposita pagina.

Il metodo di collaborazione e condivisione sperimentato con la proposta di legge contro l’omofobia e la transfobia cerchiamo di portarlo avanti anche per le proposte di legge sul matrimonio ugualitario e sull’adeguamento dei caratteri sessuali.

 

 

Promuovono questo progetto:

Logo Avvocatura per i diritti LGBT

avv. Antonio Rotelli, Foro di Taranto

avv. Maria Grazia Sangalli, Foro di Bergamo

avv. Caterina Caput, Foro di Roma

avv. Giovanni Genova,  Foro di Bologna

avv. Rossella Liscio, Foro di Bergamo

avv. Miguel Coraggio, Foro di Salerno

dott. Luca Giacomelli, Foro di Firenze

prof. Nicla Vassallo, Università di Genova

avv. Francesco Bilotta, Foro di Trieste

avv. Miryam Camilleri, Foro di Roma

avv. Michele Potè, Foro di Torino

avv. Manuel Girola, Foro di Milano

avv. Antonio Rinaldi, Foro di Taranto

avv. Pierantonio Paissoni, Foro di Bergamo

avv. Marica Moscati, Foro di Salerno

dott. Giacomo Viggiani, Università di Genova

avv. Roberto De Felice, Avvocato dello Stato

avv. Francesca Bellocco, Foro di Roma

avv. Roberto Vergelli, Foro di Firenze

avv. Simone Rossi, Foro di Verona

avv. Simona Pragliola, Foro di Firenze

avv. Anna Tonioni, Foro di Bologna

avv. Matteo  Winkler, Foro di Milano

avv. Lara Olivetti, Foro di Trento

avv. Stefania Bondini, Foro di Forlì-Cesena

avv. Daniela Quatraro, Foro di Varese

avv. Stefano Chinotti, Foro di Bergamo

avv. Stefania Santilli, Foro di Milano

avv. Ilaria Gibelli, Foro di Genova

avv. Ylenia Zaqireya, Foro di Roma

dott.ssa Sara Garbagnoli, EHESS Paris

avv. Benedetta Ciampa, Foro di Firenze

avv. Tommaso Andrea Colombo, Foro di Milano

avv. Gabriele Amodeo, Foro di Potenza

avv. Emanuela Romeo, Foro di Locri

dott. Carlo d’Ippoliti, Università Sapienza Roma

avv. Giorgio Desto, Foro di Verona

avv. Andrea Valsecchi, Foro di Bergamo

avv. Michela Pignatelli, Foro di Bologna

avv. Alessia Spadaro, Foro di Trani

avv. Anna Faretra, Foro di Trani

dott. Niccolò Angelini, Foro di Pavia

avv. Marco Geremia, Foro di Perugia

avv. Lisa Rossi, Foro di Forlì-Cesena

avv. Alessandro Bovio, Foro di Torino

avv. Maria Gabriella Caliandro, Foro di Fermo

avv. Alessandro Simione, Foro di Milano

avv. Michele Bellomo, Foro di Bari

dott. Giacomo Cardaci, Foro di Milano

avv. Claudio Tessarin, Foro di Novara

dott.ssa Alessandra Bernaroli

avv. Valentina Ciaramella, Foro di Roma

Il sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento, utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi